6 rituali importanti Janmashtami

6 Important Rituals Janmashtami




La festa di Janmashtami ha un significato speciale in India, in gran parte dovuto alla popolazione religiosa e spirituale presente in questo subcontinente. Questo festival segna la nascita di Lord Krishna e viene celebrato l'ottavo giorno (Ashtami) nel mese sacro di Shravan (secondo il calendario lunare indù). Janmashtami è ampiamente celebrato in Uttar Pradesh, Gujarat, Rajasthan, Maharashtra e in molte parti del sud dell'India.

Krishna Janmashtami è per lo più celebrato in due giorni consecutivi. Il primo giorno è celebrato per Smarta Sampradaya e il secondo, per Vaishnava Sampradaya. Se il calendario indù elenca una singola data per Janmashtami, ciò significa che entrambi i Sampradaya osserveranno Janmashtami nella stessa data. Quest'anno, il festival cade martedì e mercoledì, 11 e 12 agosto, dando alle persone il lusso del tempo per celebrare un grande festival. Dato che il Signore Krishna è nato a mezzanotte, allora viene osservato anche il Nishita Pooja Time.





Consulta i nostri esperti astrologi online per saperne di più sul festival e sui loro rituali.

Come tutte le feste mitologiche, anche questa ha alle spalle una storia molto interessante. La leggenda narra che il regno di Mathura soffrisse sotto il dominio del re Kansa, che era piuttosto crudele. Il re amava teneramente sua sorella, la principessa Devaki. Quando Devaki si sposò con Vasudeva, una potente nuvola ruggì improvvisamente con la divinazione che l'ottavo figlio nato dai due sarebbe stato la causa della morte del re Kansa. Sentendo questo, il re Kansa era indignato. Ordinò che Devaki e Vasudev fossero immediatamente imprigionati e uccise i primi sei figli nati dalla coppia. Fortunatamente, il settimo figlio della principessa Devaki, che in seguito sarebbe stato chiamato Balram, fu trasferito misticamente, mentre era ancora nel grembo materno, alla principessa Rohini a Vrindavana.



Dopo la nascita dell'ottavo figlio (Lord Krishna), gli Dei guidarono Vasudev a dare il bambino a Nand e Yashoda a Vrindavana. Anni dopo, Lord Krishna uccise il re Kansa e liberò il regno di Mathura dalle sue catene di crudeltà.

Ecco alcuni rituali e usanze associati al festival -

I devoti del Signore Krishna eseguono il Krishna Abhishekam, che include l'offerta di latte, burro chiarificato e acqua come bhog alla divinità. Molti di loro osservano un digiuno durante il giorno di Janmashtami, potendo consumare un solo pasto il giorno prima. Molti Pandit credono che le regole seguite durante il digiuno di Ekadashi dovrebbero essere seguite anche durante il digiuno di Janmashtami. Coloro che digiunano, non possono consumare cereali, quindi vanno phalahar, che significa consumare solo frutta e acqua.

Le persone visitano i templi per cercare le benedizioni del Signore Krishna. L'idolo viene lavato con latte, miele, acqua, vestito con abiti nuovi e vengono offerti alla divinità dei laddoos.

Un'atmosfera devozionale è prevalente ovunque, e specialmente all'interno dei templi. Oltre al canto dei mantra, esiste anche un rituale in cui vengono cantati 108 nomi di Lord Krishna, mentre si inonda di fiori l'idolo del Signore.

In molti luoghi, le altalene decorate (jhula) sono legate agli alberi, perché da bambino il Signore amava dondolare in una jhula. I devoti fanno oscillare il bambino idolo del Signore seduto su una jhula nei templi, poiché è considerato di buon auspicio.

'Parana', che significa rompere il digiuno, dovrebbe essere fatto al momento opportuno. Il digiuno viene interrotto dopo l'alba del giorno successivo a Janmashtami, quando sia Rohini Nakshatra che Ashtami Tithi sono finiti. Se Ashtami Tithi e Rohini Nakshatra non finiscono prima del tramonto, il digiuno può essere interrotto durante il giorno quando Ashtami Tithi o Rohini Nakshatra sono finiti.

Ad alcune persone piace rompere il digiuno con charnamrit e dhaniya panjiri, mentre ad altri piace mangiare kheer e poveri-chole. Altri piatti preparati includono anche kasar (panjiri mescolato con frutta secca e noci), aloo ki kachori e piatti tradizionali a base di latte.

La festa di Dahi Handi è un rituale consueto, celebrato il giorno dopo Janmashtami nel Maharashtra. Come parte dei festeggiamenti, le persone stanno una sopra l'altra per formare una piramide umana e rompere un vaso (handi) pieno di dahi, mishri e makhan appeso a una certa altezza. Questo è un omaggio a Lord Krishna, amorevolmente conosciuto come Makhan Chor da quando era solito rubare il burro da bambino.

Janmashtami 2020 | Bhadrapada 2020

Messaggi Popolari