Timo in fiore

Flowering Thyme



Descrizione / Gusto


Il timo in fiore è una pianta di timo matura, che ha raggiunto la fase di fioritura. Il timo cresce come un piccolo arbusto, crescendo di circa otto pollici di altezza. Gli steli ramificati e legnosi crescono vicini, le sommità degli steli sono più teneri della base. Le foglie sono molto piccole, misurano solo pochi millimetri e crescono in coppie a grappolo ad intervalli lungo gli steli. I fiori sbocciano lungo lo stelo, annidati tra le foglie. Sono spesso viola, ma possono essere rosa o bianchi a seconda della varietà. I piccoli fiori viola del timo fiorito offrono un profumo balsamico e un sapore agrumato con sentori di menta.

Stagioni / Disponibilità


Il timo fiorito è disponibile all'inizio della primavera e alla fine dei mesi estivi.

Fatti attuali


Il timo è un'erba aromatica e culinaria ampiamente utilizzata, coltivata anche per i suoi fiori viola ornamentali e commestibili. Botanicamente noto come Thymus vulgaris, il timo appartiene alla famiglia della menta. Il nome 'Timo fiorito' è usato per descrivere la pianta in piena fioritura, quando è al suo più aromatico il sapore delle foglie esaltato dalla presenza dei fiori. Il timo non perde il suo aroma e sapore una volta fiorito, come tendono a fare alcune erbe. Si dice che il miele del nettare del timo fiorito possa competere con quello del miele di lavanda.

Valore nutrizionale


Il timo fiorito contiene quantità significative di vitamine A e B complessi, oltre a minerali come calcio, potassio e magnesio. Le cime mature del timo fiorito contengono un olio essenziale costituito principalmente da composti naturali timolo e carvacrolo, che conferiscono alle foglie e ai fiori del timo fiorito il loro aroma e sapore. L'erba contiene anche tannini, composti amari e acidi organici, che insieme a timolo e carvacrolo offrono benefici digestivi, oltre a proprietà antibiotiche, antibatteriche e antiossidanti. Nel complesso, si ritiene che l'ingestione di timo sia l'ideale per mantenere una buona salute.

Applicazioni


Il timo è noto ai cuochi come uno degli ingredienti principali delle erbe di Provenza ed è anche uno degli ingredienti principali in una bustina di erbe per zuppe, brodi e salse, noto come 'bouquet garni'. Il timo fiorito può essere utilizzato non solo per queste applicazioni, ma anche per altre che richiedono l'uso dell'erba fresca. I piccoli fiori conferiscono lo stesso sapore delle foglie a qualsiasi piatto e aggiungono anche un tocco di colore. Pizzica i fiori e le foglie per guarnire insalate, zuppe o torte salate. I fiori sono spesso usati per esaltare burri o creme da spalmare alle erbe. Per conservare il timo fiorito, tieni i rametti avvolti nella plastica in frigorifero per un massimo di una settimana. Sciacquare delicatamente sotto l'acqua fredda prima dell'uso. Il timo in fiore può essere essiccato e conservato in un contenitore ermetico per un massimo di sei mesi.

Informazioni etniche / culturali


Nel corso della storia, il timo è stato utilizzato da diverse culture per cose estranee al cibo. Il nome 'timo' nella sua forma greca, significava 'fumigare', poiché l'erba veniva spesso bruciata come un insetto e repellente per 'altre creature velenose'. Nell'antica Roma, il timo era usato per trattare la malinconia e durante il Medioevo si pensava che infondesse vigore e coraggio a chi lo consumava. Le sommità fiorite del timo vengono raccolte per gli oli essenziali che contengono. I composti nell'olio conferiscono alla pianta qualità antibatteriche, fungicide e antisettiche che si traducono bene in applicazioni naturali per deodoranti, collutori, saponi e dentifrici. I fiori sono spesso usati in pot-pourri o bustine di erbe per armadi e cassetti.

Geografia / Storia


Il timo in fiore è originario dei paesi che si affacciano sul Mediterraneo, nel sud della Francia, in Italia e in Spagna. Il timo selvatico fu classificato per la prima volta da Carlo Linneo come Thymus serpyllum e la varietà conosciuta oggi come 'timo da giardino' probabilmente discende da esso. In totale, ci sono oltre 30 varietà di timo. Diffuso in Europa da esploratori, viaggiatori ed eserciti, il timo era comunemente coltivato in Inghilterra dalla metà del XVI secolo. Il timo è stato diffuso nelle Americhe dagli esploratori ed è ora considerato originario degli Stati Uniti costieri e del Canada dall'USDA. Nel corso dei secoli, l'erba è stata introdotta in molti dei climi temperati di tutto il mondo. L'erba è sempreverde e cresce come una pianta perenne, sopportando un'ampia gamma di temperature.



Messaggi Popolari