Ignami giapponesi

Japanese Yams



Descrizione / Gusto


L'igname giapponese è diverso da una patata dolce nel colore della buccia e nella carne. È di forma approssimativamente oblunga con una sottile pelle di colore rosso arrugginito e una carne color crema densamente strutturata. La polpa è secca, amidacea e leggermente dolce. La pelle conserva il sapore amaro della radice e si consiglia di sbucciare la patata prima di mangiarla.

Stagioni / Disponibilità


Un ortaggio invernale, l'alta stagione per gli ignami giapponesi va dall'autunno alla primavera.

Fatti attuali


L'igname giapponese, è anche comunemente noto come igname di montagna, satsuma imo e kotobuki, è una varietà di igname dolce che è solo lontanamente imparentata con la patata. È un ortaggio a radice e un membro della famiglia delle Dioscoreaceae, che ospita viti erbacee prevalentemente perenni. L'igname è la parte tuberosa della pianta, che molto spesso immagazzina nutrienti ed energia sotto forma di carboidrati e acqua, che sostiene la crescita della pianta e la capacità di sopravvivere a condizioni avverse.

Valore nutrizionale


Il valore nutritivo dell'igname è principalmente come fonte di carboidrati, anche se se consumato in grandi quantità può fornire una notevole quantità di proteine, tiamina e vitamina C.

Geografia / Storia


L'igname giapponese è originario delle regioni della Cina e del Giappone, aree che sono molto più fredde di quanto la maggior parte delle cultivar di igname possa sopravvivere. La sua prima coltivazione conosciuta può essere fatta risalire al 50.000 a.C. È stata introdotta in Europa durante la peronospora della patata del XIX secolo come alternativa alla patata a polpa bianca. L'igname giapponese è stato portato alle Hawaii da immigrati giapponesi ed è ancora coltivato lì oggi.



Messaggi Popolari